Si scaldano i motori del 5° Rally di Roma Capitale

Presentato oggi in Campidoglio a Roma il 5° Rally di Roma Capitale la gara valida come tappa del Campionato Europeo Rally FIA, del Campionato Italiano Rally e del Coppa Italia – Campionato Regionale.
La gara capitolina, in programma dal 15 al 17 settembre 2017, coinvolgerà ben 36 Comuni e quasi 1000 chilometri di percorso in questa edizione che con 12 prove speciali si preannuncia molto spettacolare.
L’evento, organizzato da Motorsport Italia e coordinato del pilota romano Max Rendina, vedrà protagonista un vasto territorio del Lazio con le prove speciali che si terranno a Roma ed in molte località a sud della capitale fino ad arrivare alla cittadina di Pico per un appuntamento che sarà anche un’opportunità per la valorizzazione delle bellezze naturalistiche e storiche dei luoghi coinvolti dalla gara.
Una doppia validità che rende questa edizione del Rally di Roma Capitale uno degli appuntamenti di motorsport più importanti d’Italia e reso possibile grazie alla passione ed alla professionalità del suo ideatore Max Rendina pilota di rally di fama internazionale.
Questa edizione del Rally di Roma Capitale è anche la penultima tappa sia del Campionato Italiano che del FIA European Rally Championship e potrebbe quindi decidere le rispettive vittorie per la lotta al titolo nei due campionati.
Si preannuncia quindi un evento ricco di emozioni e spettacolarità che catalizzerà l’attenzione un pubblico internazionale grazie anche ad importanti coperture mediatiche sia a livello nazionale che internazionale. Particolare attenzione del canale sportivo Eurosport con una produzione televisiva dedicata al FIA European Rally Championship con servizi su 3 canali visibili in 54 paesi in Europa con un totale di 136 milioni di utenti.
Primo appuntamento venerdì 15 settembre nel centro storico di Roma proprio di fronte all’affascinante monumento della Bocca della Verità che farà da cornice alla cerimonia di partenza degli equipaggi.
Sempre il 15 settembre le vetture si sposteranno all’Eur per lo svolgimento dell’emozionante prova spettacolo.
Ad ospitare le sfide uno contro uno dei piloti in gara nella prova spettacolo sarà il Colosseo Quadrato la location storica di quest’appuntamento che si trasforma per l’occasione in una vera e propria arena dei motori.
Il gran finale con la cerimonia di premiazione dei vincitori si svolgerà domenica 17 settembre nella splendida cornice del Pontile di Ostia sul litorale di Roma.

PICO TRA I PROTAGONISTI DELLLA GARA CAPITOLINA

Pico, la cittadina in Provincia di Frosinone, sarà tra i protagonisti del Rally di Roma Capitale poiché vedrà svolgersi all’interno della gara capitolina le prove speciali usate storicamente dal Rally di Pico che, per l'occasione, sono state concesse al prestigioso Campionato Europeo.
La volontà della cittadina laziale di avere maggiore visibilità nel mondo del rally si è sposata con la volontà del Rally di Roma Capitale di dare ancora più prestigio all’appuntamento sportivo attraverso la valorizzazione turistica dei luoghi che fanno da sfondo alla gara romana.
Pico potrà godere di una visibilità internazionale e attirerà l´attenzione dei turisti che avranno l’opportunità di conoscere il borgo e il suo territorio grazie alla gara.
Il Rally di Pico è una gara rallystica che si svolge sin dal 1979 e quest’anno lo vedrà protagonista assieme al Rally di Roma Capitale proprio grazie all’accordo che ha visto coinvolti il Sindaco del Comune di Pico, lo staff dell’organizzazione del Rally di Pico, tutti i cittadini picani e il patron del Rally di Roma Capitale il pilota Max Rendina.
Questo testimonia la volontà da parte di tutti di lavorare in maniera sinergica per unire e rafforzare il mondo rallystico laziale.
Le prove speciali del Rally di Pico si svolgeranno nella giornata di sabato 16 settembre proprio nel territorio del comune della Valle del Liri e saranno le stesse del Campionato Italiano ed Europeo.
Peculiarità del percorso del Rally di Pico è il passaggio nella piazza centrale del paese dove il pubblico ad ogni edizione assiste ai passaggi delle auto in gara.

FIUGGI CENTRO NEVRALGICO DEL RALLY DI ROMA CAPITALE
Un ruolo importante rivestirà anche la città di Fiuggi che per tre giorni sarà il centro nevralgico della gara capitolina.
Fiuggi ospiterà infatti tutte le vetture ed i team all’interno del parco assistenza situato presso l’area delle terme di Fiuggi.
Anche il monday test verrà svolto nei pressi di Fiuggi mentre mercoledì 13 settembre in Piazzale Nassysia si svolgeranno le verifiche tecniche delle vetture iscritte al Rally di Roma Capitale e giovedì 14 le strade vedranno i piloti impegnati nello shakedown.
Fiuggi sarà il cuore pulsante della competizione con la direzione gara, il centro classifiche ed il media centre
che si troveranno nella splendida cornice del Grand Hotel Palazzo della Fonte di Fiuggi.
Un prestigioso riconoscimento quello della Motorsport Italia alla città di Fiuggi che grazie alle sue strutture ricettive potrà garantire la soluzione ideale ai numerosi addetti ai lavori ed al pubblico che raggiungeranno la città per assistere alla gara.

Il Rally di Roma Capitale è organizzato da Motorsport Italia, supportato dalla FIA European Rally Championship, FIA, Aci Sport, Automobile Club Roma, EUR, Automobile Club Frosinone e si svolge sotto il Patrocinio del CONI, Roma Capitale e Regione Lazio.


Il saluto del Presidente Aci Angelo Sticchi Damiani per il Rally di Roma Capitale: “Una nuova stagione e una nuova avventura per una gara che, con il supporto fondamentale di Acisport, è cresciuta prepotentemente, raggiungendo quest’anno la prestigiosa validità per il Campionato Europeo Rally Fia che si affianca alla consueta per il Campionato Italiano Rally. Il Rally di Roma Capitale rappresenta un raro esempio di gara nata con l’obiettivo di crescere e di puntare alle vette più alte del rallismo internazionale, vette raggiunte in sole cinque edizioni.
Merito questo sicuramente degli organizzatori di Motorsport Italia, guidati da Max Rendina, che hanno fortemente creduto in una idea, quella di fare di Roma una straordinaria ed unica grande vetrina per i rally a livello internazionale. Un progetto sicuramente ambizioso e non facile da realizzare, che è stato messo a punto e portato avanti con estrema decisione e professionalità. Naturalmente in fase di presentazione è quindi d’obbligo ringraziare loro per quanto sono riusciti a fare in questi ultimi anni. Uno sforzo importante che ha visto gli uomini della Motorsport Italia supportati dal lavoro e dalla professionalità delle donne e degli uomini di Acisport che, ancora una volta, saranno elemento indispensabile e determinante nel successo della gara. Una gara dal percorso imponente, una gara che impegnerà quindi al massimo tutti gli attori compresi naturalmente i protagonisti in gara. Un rally “vero” che si svolge tra l’altro in contesti unici come Roma appunto, ma anche come Fiuggi, come la splendida cittadina di Pico o come il vasto territorio laziale a sud di Roma che sarà teatro delle due sfide continentale ed italiana.
Un territorio che saprà accogliere come di consueto nel migliore dei modi i tifosi, i team, i piloti in gara e tutti gli addetti ai lavori. A questo punto non mi rimane altro che ringraziare tutti quelli che hanno contribuito e contribuiranno alla riuscita della manifestazione e chiedere al pubblico di rispettare le indicazioni dei commissari di percorso per godere in serenità, ma anche in sicurezza, una giornata di sport indimenticabile.

La dichiarazione di Giuseppina Fusco Presidente dell’Automobile Club Roma “Anche quest’anno il nostro Ente contribuirà all’organizzazione del Rally di Roma Capitale, una manifestazione nella quale l’ACI ha creduto fin dall’inizio e che è cresciuta fino ad approdare, in questa edizione, al Campionato europeo, affermandosi come la più importante manifestazione sportivo-automobilistica della Capitale: l’emozione del Rally entrerà dentro la Città con la suggestiva prova speciale presso il Palazzo della Civiltà e del Lavoro, qualificata come “Prova spettacolo Automobile Club di Roma”, sottolineando così l’impegno del nostro Ente per lo sport automobilistico a beneficio dei cittadini e degli appassionati. L’ACI Roma – prosegue Giuseppina Fusco – parteciperà anche alle iniziative collaterali di sensibilizzazione dei bambini e dei giovani alla sicurezza stradale, attività che costituiscono un altro carattere distintivo del nostro mandato istituzionale nel corso del decennio di iniziative ONU per la sicurezza stradale”

La dichiarazione di Ornella Carnevale Sindaco del Comune di Pico “Il Rally di Pico è una gara nata quasi per gioco nel lontano 1979 ed organizzata ininterrottamente nel corso di questi anni, entrando nel cuore dei miei concittadini e nella tradizione del paese, nonché facendosi conoscere nel panorama motoristico nazionale. Il Comune di Pico è l’unico Ente in Italia a fregiarsi di una licenza di organizzatore ACI ed il suo territorio per la notorietà natagli dalla gara rallistica è stata oggetto di scelta da parte di campioni di fama internazionale per la messa a punto di vetture da competizione.
La manifestazione ha la prerogativa di svolgersi su un percorso di elevata difficoltà tecnica, annualmente scelto ed è stata disputata da diversi campioni che si sono cimentati in rally mondiali, come lo stesso Max Rendina, promotore del Rally di Roma Capitale, Ambasciatore dello Sport del Comune che rappresento e che ha iniziato la sua carriera di pilota proprio con l’evento motoristico di Pico.
Sono molto contenta e i miei cittadini molto orgogliosi della opportunità che quest’anno ha il Rally più longevo del Lazio di ospitare la prima tappa del Rally di Roma Capitale, valevole per il Campionato Italiano e il Campionato Europeo FIA.
Da alcuni anni la manifestazione è diventata 1° Rally in Italia “Ecocompatibile”: la messa a dimora di piante compensa la CO2 prodotta dalle auto in corsa. Tale particolarità è stata oggetto di considerazione a livello nazionale, dato che da quest’anno la FIA ha imposto la piantumazione di alberi a tutti i rally mondiali.
Mi auguro che questa collaborazione possa essere duratura e portare molta soddisfazione”.

La dichiarazione di Rita Visini Assessore Politiche sociali, Sport, Sicurezza della Regione Lazio “Il Rally di quest’anno è una straordinaria vetrina per il nostro territorio: dagli scenari suggestivi di Roma alle strade e agli scorci splendidi del Lazio meridionale, la nostra regione sarà protagonista di un’edizione estremamente affascinante e di questo siamo molto orgogliosi. Si tratta di un’opportunità importante che la Regione Lazio ha voluto cogliere stando accanto con il proprio supporto al Rally di Roma Capitale, per coniugare la promozione di un evento sportivo di grande valore internazionale con la valorizzazione delle nostre attrazioni turistiche”.

La dichiarazione di Max Rendina ideatore del Rally di Roma Capitale: “Il Rally di Roma Capitale vedrà la Città di Roma ed il Lazio accogliere sportivi da tutto il mondo in questa edizione che vedrà la partecipazione di piloti italiani ed internazionali. Ci prepariamo a far vivere agli appassionati e non solo, una memorabile edizione con un prestigio internazionale veramente meritato e conquistato con il duro lavoro e la professionalità di tutto lo staff.
Oggi quest’appuntamento rappresenta un punto di riferimento, un esempio concreto di come un evento possa convivere con il territorio portando non solo il prestigio di una gara internazionale ma anche energie e risorse preziose in chiave turistica. Mi auguro che questa gara sia per tutti un momento di divertimento e di gratificante sfida sportiva e ringrazio tutti coloro che hanno concretamente collaborato all’organizzazione di questa edizione”.
 

e-max.it: your social media marketing partner