Il segreto di Chopin, presentazione il 22 settembre a Roma del libro di Luciano Varnadi Ceriello

Venerdì 22 settembre, alle ore 17.30, a Roma si terrà la presentazione del libro “Il segreto di Chopin” di Luciano Varnadi Ceriello. L’appuntamento, che è a ingresso libero, si terrà presso la sede della FUIS in Piazza Augusto Imperatore 4. All’incontro interverranno con l’autore la pattrice Amelia Musella, che ha creato 23 tavole pittoriche dedicate ai capitoli del romanzo, il giornalista Antonio Ranalli, e l’editore e critico musicale Paolo Ansali. Modererà l’incontro Vania De Angelis.

“Il segreto di Chopin” è un’opera narrativa unica nella sua ispirazione, in quanto alla fine di ognuno dei 21 capitoli che compongono il romanzo, l’autore ha inserito i testi composti seguendo le melodie dei 21 “Notturni” di Chopin. Ha scritto tali testi rispettando la struttura melodica del compositore polacco, per cui, con l’aggiunta della parte letteraria, ha trasformato le incantevoli melodie di Chopin, in vere e proprie canzoni (ad ogni nota corrisponde una sillaba). I brani realizzati dall'autore hanno un sapore deliziosamente “old style” e si adattano perfettamente al ritmo narrativo dell'opera, stabilendo una meravigliosa corrispondenza fra musica e testo letterario. La creatività di questo romanzo si estende anche al campo dell’arte figurativa. Sono infatti contenute 22 tavole pittoriche a tema (acrilico su cementite), dipinte dalla pittrice Amelia Musella, ed inserite al termine di ogni capitolo. Tali immagini rievocano i personaggi presenti nei testi dei brani. È un’opera narrativa unica al mondo nella sua ispirazione dato che l’autore, alla fine dei 21 capitoli che compongono il romanzo, ha inserito i testi che egli stesso ha composto seguendo le melodie dei 21 “Notturni” di Chopin.

L’opera ha ricevuto l’eccezionale contributo del cantautore Juri Camisasca, che ha donato un suo prezioso cameo nell’incipit del libro. Inoltre, l’opera ha ricevuto il patrocinio morale del Comune di Saviano (NA) e del Comune di Sirignano (AV) come Opera letteraria di grande spessore, levatura culturale e valenza storico-musicale e, sia nella sua stesura definitiva, sia nella sua riduzione ad Opera Teatrale e monologo, ha ricevuto i seguenti riconoscimenti: Premio speciale “All’originalità” al Rive Gauche Festival (Firenze); 1° classificato, con il titolo Monologo di Chopin, al Premio internazionale Voci di Abano Terme (Padova); 1° classificato nel concorso “Va in scena lo scrittore”, organizzato dalla FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori) con l’ Opera teatrale “Ho sognato Chopin”; Segnalazione di merito, per l’Opera teatrale “Ho sognato Chopin”, da parte della giuria del 58° Premio nazionale Vallecorsi (Pistoia); Menzione speciale con medaglia del Presidente, per l’Opera Teatrale “Ho sognato Chopin”, al Festival internazionale teatrale per autori, registi e attori Teatrando (Roma). Segnalazione di merito, per l’Opera teatrale “Ho sognato Chopin” al Concorso artistico letterario “La Musica è...”, istituito dall’Associazione Concertistica Camellia Rubra di Montebelluna (Treviso); Premio speciale della giuria del Concorso letterario nazionale Ave O Vergine Maria al brano “Mater Divina”, ivi contenuto, Ottaviano (Napoli); 3° classificato con il brano “Farinelli”, ivi contenuto, al Concorso internazionale di poesia “Il valore di un passo”, Casale Monferrato (Alessandria).
 

e-max.it: your social media marketing partner