Il Fonclea, tempio della musica dal vivo romana, compie 40 anni

Il 29 e il 30 settembre il Fonclea Pub e Ristorante celebrerà i suoi 40 anni di attività con due giorni di festeggiamenti nella storica sede di via Crescenzio nel quartiere Prati.
“La nostra avventura iniziò nel 1977. Erano gli anni di piombo ma guardavamo al futuro con entusiasmo e volevamo creare un luogo dove i nostri i amici potessero incontrarsi e divertirsi. Prima aprii il Falcone, poi trovai questo spazio in via Crescenzio e nacque il Fonclea. Da allora e per 40 anni mi hanno affiancato tre moschettieri, compagni di vita e di lavoro: Massimo Alfano, Marco Caroni e Francesco Ghidoli". A parlare è Claude Mage che, con i suoi soci, venerdì 29 e sabato 30 settembre porterà al traguardo i quarant'anni dello storico luogo di ritrovo capitolino con una festa a porte aperte.
"Frequentavamo l'università – ricorda Claude - ma la conduzione del locale ci assorbì così tanto da farci trascurare gli studi. Lavoravamo anche diciotto ore al giorno ma poi, dopo l'orario di chiusura, rimanevamo ore ed ore a discutere della nostra vita, di ipotetici orizzonti politici e sociali, confrontando le nostre idee di futuro”.
Tanti gli artisti che hanno spiccato il volo proprio dal loro palco: Giorgia, che iniziò nel coro del gruppo del padre, Giulio Todrani, per poi continuare con un suo quartetto, fino a volare in alto come solista; Lillo & Greg che, da sconosciuti, decidemmo di fare esibire prima un mercoledì al mese, e poi due, e poi tre, fino a quando i loro impegni di spettacolo invertirono le parti. E poi Sergio Caputo, Dado, Riccardo Rossi, Max Gazzè, Niccolo Fabi, Max Paiella e Luca Laurenti il quale, cosa ormai nota, da loro aiutante in cucina balzò sul piccolo ma ambito palco proseguendo poi in radio, affermandosi definitivamente con una brillante carriera televisiva.
Così, tra la creazione dei menu e l'ascolto delle proposte dei musicisti da inserire nel calendario dei concerti, gli anni sono passati. Già, perché sul palco del Fonclea la musica dal vivo ha fatto da padrona, ogni sera in tutti questi lustri.
“Abbiamo vissuto il tempo meraviglioso dell'Estate Romana ideata da Renato Nicolini” - ricorda con nostalgia Claude - e così il pubblico ha seguito i concerti e la nostra ristorazione anche sotto le stelle di Roma per ben 35 estati. “Siamo certi che con il nostro lavoro non accumuleremo mai fortune in denaro” - dice Claude ridendo – ma continueremo, imperterriti, a coltivare il nostro amore per la musica e il nostro sogno che rimane quello di divertirci insieme alle migliaia di persone che ogni anno trascorrono le loro serate qui, al Fonclea".
E per la due giorni, con la presenza straordinaria del critico e storico musicale Dario Salvatori, oltre a Greg, Dado e tanti amici dello spettacolo, attese le Tribute Band più seguite della Capitale: Piu Bestial che Blues, Tree Gees, Four Vegas, Statale 66, Rock’in the stones, Riding Sixties, Square Dance,Vintage People e molte altre.

Marialuisa Roscino
 

e-max.it: your social media marketing partner