Centri accoglienza, PD X Municipio: "Respingiamo le narrazioni xenofobe e lavoriamo per l'integrazione"

"Ieri mattina, con i voti dell'intera maggioranza e dell'opposizione di centrodestra, il consiglio del X Municipio ha approvato l'emendamento alla mozione di Casapound che chiede di effettuare verifiche nei centri d'accoglienza di via Salorno e via Porrino, all'Infernetto, con il chiaro intento di proporne la chiusura. Soltanto il gruppo del Partito Democratico e il consigliere De Donno hanno espresso voto contrario. Riteniamo estremamente preoccupante ciò che è accaduto in aula, dimostrazione di una politica intollerante e dichiaratamente xenofoba. Nella struttura di via Salorno, che ospita anche il centro Alzheimer convenzionato con il Municipio, si registrano rapporti di interazione ottima tra migranti e anziani. I 'disordini sociali' ai quali si allude, sono solo frutto di una narrazione distorta e strumentale. L'emendamento approvato è soltanto un pretesto per sollecitare lo sfratto dei richiedenti asilo, senza prevedere un'eventuale ricollocazione degli stessi. Inoltre, non si tengono in considerazione i lavoratori che vi operano come mediatori e le cooperative, erroneamente definite assegnatarie dirette in sede di consiglio, ma invece regolari vincitrici di bando pubblico. Abbiamo invitato la Presidente del Municipio e l'assessore alle Politiche Sociali ad organizzare una visita istituzionale di questi centri. Nel frattempo, continueremo ad avere un dialogo costante con i responsabili delle strutture e con il vice-prefetto Roberto Leone, per scongiurare ogni tipo di informazione malsana."
Lo dichiara in una nota il Partito Democratico del X Municipio
 

e-max.it: your social media marketing partner