Le arance, un vero toccasana per la nostra linea e un elisir di lunga vita

Le arance sono le più gettonate tra tutti gli agrumi e sono delle ottime alleate del peso forma.

Drenanti, depurative e antinfiammatorie, le arance saziano, appiattiscono la pancia e aiutano a controllare la fame. Circa l'80-90% della loro consistenza, è fornita dall'acqua, cui poi si aggiungono fruttosio, una buona percentuale di sali minerali e di vitamine (a cominciare dalla C, ma anche del gruppo B e P), molti acidi organici (tra i quali l'acido citrico) e fibre.
Secondo i nutrizionisti, le arance sono un'ottima fonte di antiossidanti, che oltre a essere in grado di contrastare l'invecchiamento cellulare causato dai radicali liberi, contribuiscono a rendere più forte il sistema immunitario e più attivo il metabolismo. Contengono pochissime calorie (circa 35-40 calorie per etto) e si suddividono principalmente in due grandi gruppi:

- le pigmentate, con le varietà tarocco, moro e sanguinello: ideali da spremere;

- le bionde, con le varietà naveline, ovale, valencia: ottime da mangiare.

Al fine di sfruttare fino all’ultima goccia, tutte le vitamine contenute in esse, i nutrizionisti consigliano di mangiare l’intero frutto, utilizzando degli appositi spremiagrumi che consentono in tal modo di potere spremere l’intero frutto, compresa la buccia, che generalmente è un po’ amara e a riguardo, molto indicato, sarebbe l’acquisto di arance biologiche. La spremuta che si ottiene è a tutti gli effetti, un elisir di benessere che purifica contemporaneamente reni, fegato, intestino e pelle. Oltre a mangiarle al naturale o in macedonia, le arance sono ottime per essere abbinate agli ortaggi nella preparazione di insalate, hanno in tal modo una funzione diuretica. Mangiandole per un mese, come antipasto a pranzo, sarà possibile infatti notare come si ha meno fame e come migliora la ritenzione idrica.

Un po' di buccia aiuta inoltre l'intestino, la pellicola bianca che si trova sotto la buccia, nello specifico è molto importante, in quanto, la fibra contenuta in questa parte del frutto permette di regolare l'assorbimento degli zuccheri, dei grassi e delle proteine, e favorisce il transito intestinale riducendo i fenomeni putrefattivi. Sono le arance rosse in particolare, a consentire un’ottima digestione.
La qualità “rossa” delle arance è molto ricca di antocianine in grado di contrastare con successo, anche gli stati infiammatori.

E che dire della loro estrema importanza per una vita longeva?

Come sappiamo il 30% dei tumori nasce proprio a tavola, dovuti proprio ad una cattiva o scorretta alimentazione, le arance invece, ricche di vitamina C e A e anche di una larga parte di quelle del gruppo B, rappresentano un vero toccasana per la nostra salute. La vitamina C è importante soprattutto, perché rafforza il sistema immunitario e aiuta quindi a prevenire raffreddori e malattie da raffreddamento. Non solo, le arance “vantano” anche un elevato contenuto di bioflavonoidi, sostanze che assieme alla vitamina C, sono molto importanti soprattutto per la ricostituzione del collagene del tessuto connettivo. Pertanto, possono favorire il rafforzamento delle ossa e dei denti, ma anche delle cartilagini, tendini e legamenti. Il binomio tra vitamina C e Bioflavonoidi può aiutare nella prevenzione della fragilità capillare e può migliorare in generale il flusso venoso. Una buona notizia dunque, per chi soffre di cellulite, perché migliorando la circolazione sanguigna si può evitare la formazione del “ristagno” del sangue, principale causa dell’insorgenza dell’inestesismo. Inoltre, la vitamina C contenuta nell’arancia ha evidenziato, oltre a ciò, proprietà antianemiche poiché favorisce l’assorbimento del ferro utile per la formazione dei globuli rossi. E ancora: l’arancia è particolarmente ricca di terpeni che, assunti regolarmente in una dieta ricca di frutta e verdura, si sono rivelati molto efficaci nella prevenzione dei tumori del colon e del retto. Tra i terpeni occorre ricordare il limonene, contenuto nella buccia delle arance, dei limoni e dei pompelmi che, grazie alla sua capacità di contrastare gli effetti degli estrogeni, aiuta a proteggere dal cancro alla mammella. Gli specialisti consigliano di assumere fibre alimentari per prevenire il diabete e l’arterisclerosi e migliorare la funzionalità intestinale. La vitamina B invece combatte l’inappetenza e favorisce la digestione, mentre i carotenoidi, precursori della vitamina A, sono utili per la salute degli occhi, della pelle e nella prevenzione delle infezioni. Tutte proprietà e vitamine contenute nell’arancia. Di questo frutto quindi, è il caso di dirlo, non si spreca veramente nulla!

Marialuisa Roscino
 

e-max.it: your social media marketing partner