Carabinieri fermano altre 3 ladre provenienti dal campo nomadi di Castel Romano. Tra loro due baby borseggiatrici di 14 e 12 anni.

I controlli antiborseggio da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma lungo le vie dello shopping e nei pressi dei centri commerciali della Capitale, hanno portato nelle ultime ore, all’arresto di altre 3 nomadi, borseggiatrici.
In piazza Ara Coeli, nel corso di uno dei controlli in abiti civili, i Carabinieri della Stazione di Roma Vittorio Veneto hanno bloccato una cittadina bosniaca di 19 anni, e altre due baby-borseggiatrici nomadi, cittadine serbe di 14 e 12 anni, tutte con precedenti specifici e provenienti dal campo nomadi di Castel Romano, per aver sottratto il portafogli ad un turista russo, contenente carte di credito, documenti personali e alcune centinaia di euro in contanti.
I militari hanno recuperato la refurtiva che è stata poi riconsegnata alla vittima.
Le nomadi sono state invece portate in caserma, successivamente la 19enne è stata accompagnata presso il proprio domicilio mentre, le due minori, sono state condotte presso il centro di prima accoglienza di Roma, Virginia Agnelli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, e dovranno rispondere dell’accusa di furto aggravato in concorso.

 

e-max.it: your social media marketing partner