Attivita’ antidroga dei carabinieri. Nel fine setimana, 19 pusher arrestati, di cui tre coltivatori di marijuana “fai da te”.

E’ di 19 persone arrestate, centinaia di dosi, 11 piante di marijuana sequestrate e oltre 30mila euro recuperati, il bilancio dell’attività antidroga messa in campo dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nel fine settimana.
In manette sono finiti 11 cittadini italiani, dieci romani e uno di Catanzaro, tra i quali anche un 16enne, e 8 cittadini stranieri, tutti provenienti dal continente africano, di età compresa tra i 18 e i 62 anni.
Nel corso dell’operazione, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno sequestrato centinaia di dosi di droga tra cocaina, eroina, marijuana e hashish - tutte destinate alla “vendita al dettaglio” in strada - e più di 30mila euro, ritenuto profitto dell’attività dei pusher.
In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno notato un cittadino romano 54enne, in via Ugo Ojetti, con atteggiamento sospetto ed hanno deciso di sottoporlo ad un controllo, trovandolo in possesso di un coltello a serramanico e con una dose di hashish. Perquisendo la sua abitazione, sono stati rinvenuti circa 300 g di marijuana, già suddivisa in dosi, 4 g di cocaina e 9 piante di marijuana con tutto il materiale utile per la coltivazione ed il taglio dello stupefacente. In casa i Carabinieri hanno rinvenuto anche la somma in contanti di circa 25 mila euro, ritenuta il provento dell’illecita attività.
Successivamente altri due cittadini romani di 42 e 50 anni, entrambi con precedenti, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Trastevere, perché notati, in via degli Orti della Magliana, mentre cedevano una dose di cocaina ad un assuntore. Le successive perquisizioni domiciliari hanno consentito di recuperare, anche in questo caso, 2 piante di marijuana, decine di dosi di hashish, marijuana e cocaina, nonché il materiale per la coltivazione e la somma di circa 500 euro in contanti.
Inoltre sono stati identificati e segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo anche 11 acquirenti sorpresi dai militari mentre contrattavano il prezzo delle sostanze con gli spacciatori finiti in manette.
Tutti gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo, tranne il minore, accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli.
 

e-max.it: your social media marketing partner