Campidoglio, al via gli International Days Beyond the Obvious

Dal 15 al 17 novembre al PalaExpo tre giorni di incontri internazionali

Tre conferenze parallele organizzate da 8 enti capofila e istituzioni internazionali insieme all’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale con diverse sessioni plenarie congiunte e momenti di scambio comuni. Questo il cuore della tre giorni promossa e organizzata da Roma Capitale al Palazzo delle Esposizioni alla quale parteciperanno circa 300 cultural practitioner e policy maker da tutta Europa, tra rappresentati delle istituzioni europee, ambasciate, istituti di cultura, operatori culturali e amministratori locali.

Tra gli enti e le istituzioni co-organizzatrici il British Council, l’Ambasciata di Croazia, l’Ambasciata di Malta, l’Ambasciata di Slovenia, l’Austrian Cultural Forum, l’Istituto Bulgaro di Cultura, la Commissione Europea - ufficio di rappresentanza in Italia, Culture Action Europe, Agenda 21 per la Cultura - UCLG, Eureopean Cultural Foundation e American University of Rome.

“Abbiamo dato vita ad un’unica grande manifestazione partendo da tre singoli eventi che istituzioni europee volevano realizzare nella Capitale. Tavoli come questo permettono momenti di confronto e di crescita per Roma, per l’Italia, per l’Europa”, spiega il vicesindaco con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo.

Tra i tanti incontri, domani ci sarà un focus sulle Capitali europee della Cultura (Rjieka, Matera, Valletta), un incontro sul patrimonio e l’innovazione sociale e uno sulla creatività, gli spazi urbani e la sostenibilità, mentre venerdì il programma congiunto si chiuderà con un talk sul futuro dell’Europa e il ruolo della cultura

 

e-max.it: your social media marketing partner