Stazione Tiburtina: una lite sedata e 3 arresti della polizia di stato in poche ore

Una lite a bottigliate tra senza fissa dimora e un ladro bloccato: sono tre le persone arrestate nelle ultime ore dagli agenti della Polizia di Stato nei pressi della stazione Tiburtina.
I due distinti episodi sono avvenuti nel parcheggio antistante lo scalo ferroviario.
Nel primo pomeriggio, le pattuglie dei commissariati Porta Pia e San Lorenzo sono intervenute e, durante il consueto pattugliamento della zona, hanno notato due persone venire “alle mani”. All’avvicinarsi dei poliziotti, i due contendenti non hanno interrotto le loro azioni, anzi, uno di loro, con una bottiglia ha anche tentato di aggredire un agente.
Fermati i due, sono stati identificati per G.A., cittadino polacco di 22 anni e M.O., somalo di 27, entrambi senza fissa dimora; accompagnati negli uffici di polizia, sono stati arrestati per i reati di rissa e lesioni.
In serata invece, gli agenti del commissariato Porta Pia hanno notato una persona aggirarsi per le auto parcheggiate; alla vista degli agenti, che si stavano avvicinando per una verifica, l’uomo ha tirato fuori un coltello urlando e inveendo contro di loro.
Disarmato con non poca difficoltà, l’uomo è stato identificato per R.S., 28enne di Napoli, con precedenti di polizia; arrestato, dovrà rispondere di resistenza e minaccia aggravata.

Quest’ultimo episodio ha richiamato ancora una volta l’attenzione dei condomini, che hanno provveduto a contattare il 112.
Gli agenti intervenuti, raccolte le testimonianze dell’anziana, confermate dai testimoni, si sono subito posti alla ricerca dell’uomo, rintracciato in strada ed assicurato alla giustizia.
Per C.A. si sono aperte le porte del carcere di “Regina Coeli”.

 

e-max.it: your social media marketing partner