Con la carta di credito rubata ad un paziente ricoverato in ospedale fa spesa al supermercato, arrestato dai carabinieri.

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione Roma Montespaccato hanno arrestato un cittadino romeno di 43 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di possesso ingiustificato di carte di credito di provenienza illecita.
L’uomo è stato notato dal personale di un ipermercato di via di Torrevecchia mentre, a più riprese e a intervalli di pochi minuti, entrava per effettuare acquisti di alcolici per importi inferiori a 25 euro, servendosi delle casse automatiche e utilizzando il servizio “contactless” di una carta di credito.
Quello strano andirivieni ha insospettito i dipendenti che hanno deciso di contattare i Carabinieri: al loro arrivo, il cittadino romeno ha dato in escandescenze e, dopo averlo riportato alla calma, i militari hanno potuto appurare che la carta era provento di un furto patito lo scorso 30 ottobre da una persona derubata del portafogli mentre era ricoverata in ospedale.
In sede di denuncia, la vittima aveva dimenticato che nel borsellino vi fosse anche la carta di credito, motivo per cui non era stata disattivata. Sono in corso, quindi, ulteriori accertamenti in ordine a circa 70 tra operazioni e transazioni eseguite dal momento del furto a ieri pomeriggio con la carta.
Il 43enne è stato ammanettato e portato in caserma, dove rimane in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.
 

e-max.it: your social media marketing partner